Detrazioni Fiscali Ristrutturazione o Ecobonus? Quale scegliere?
ottobre 8, 2018
Mostra tutto

CONTO TERMICO 2.0: Rottama la tua vecchia caldaia e paghi subito la metà!!

In diverse occasioni abbiamo indicato con il D.M. 16/02/2016, il Conto Termico 2.0 ovvero un incentivo relativo alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza energetica. Di fatto, con tale incentivo, ad esempio chiunque ha la possibilità di poter rottamare il vecchio generatore di calore installando generatori ad energie rinnovabili come i classici condizionatori o pompe di calore, le termostufe, i termocamini o sistemi solari termici per la produzione di acqua sanitaria da fonte solare. Senza addrentrarci nei dettagli degli interventi incentivati, nell’ampia platea in cui tali interventi possono essere effettuati e anche da chi possono essere effettuati, il meccanismo si basa sostanzialmente su un erogazione di una cifra detta anche incentivo per l’appunto che consente in determinate situazioni di avere di fatto uno sconto che va dal 40 al 60% sull’intervento dopo circa 3 mesi dalla sua conclusione. La procedura prevede che il Soggetto responsabile ovvero colui che sostiene le spese, effettua e certifica tutti i pagamenti, nella maggior parte dei casi, mediante bonifico e poi successivamente all’invio della richiesta ottenere sul proprio conto corrente l’incentivo calcolato e stabilito dallo Stato. Tuttavia al fine di agevolare ulteriormente l’accesso agli incentivi del Conto Termico 2.0 è stato istituito il MANDATO IRREVOCABILE ALL’INCASSO  ovvero la possibilità che previo accordo tra le parti il Soggetto responsabile paghi solamente una parte dell’importo cedendo il credito vantato dallo Stato, alla Ditta Installatrice o al fornitore. Vediamo un esempio esplicativo.

Caso senza mandato irrevocabile all’incasso Caso con mandato irrevocabile all’incasso
Intervento installazione nuovo termocamino a biomasse in sostituzione di una stufa a legna o camino aperto:

Costo finale intervento (esempio): € 4.500

Incentivo Conto Termico (esempio): € 2.400

Il Soggetto Responsabile paga tutta la cifra del costo finale intervento e dopo richiesta incentivo riceve la quota di Euro 2.400 sul proprio conto corrente.

Spesa effettiva finale: € 2.100

Intervento istallazione nuovo termocamino a biomasse in sostituzione di una stufa a legna o camino aperto:

Costo finale intervento (esempio): € 4.500

Incentivo Conto Termico: € 2.400

Il Soggetto Responsabile in accordo con la Ditta Installatrice opta per il MANDATO IRREVOCABILE ALL’ INCASSO, paga alla Ditta Installatrice SOLAMENTE la differenza tra il costo finale e l’incentivo ovvero Euro 2.100 senza ulteriori spese. L’incentivo viene di fatto dirottato alla Ditta Installatrice o Fornitrice, che dopo 3 mesi circa riceverà la cifra di Euro 2.400.

Spesa effettiva finale: € 2.100

Come si può notare non cambia la spesa effettivamente sostenuta ma la grande differenza è che il Soggetto Responsabile NON ANTICIPA tutto l’importo. Tale meccanismo è molto vantaggioso e permette di poter accedere al Conto Termico in modo semplice e con costi praticamente dimezzati.

Per maggiori informazioni sul Conto Termico 2.0, richiedere un preventivo per effettuare una pratica o altro contattateci o inviateci una mail a incentivi@ingcestoneluigi.com